Massimo Ameglio

Massimo

Insegnante di Acroyoga Anukalana

MILANO
Ciao mi chiamo Massimo e sono un “Curiosone”. 
Sono un maestro di scuola primaria e negli anni, a scuola, ho sempre posto il corpo come perno degli apprendimenti, utilizzando il teatro, la danza e lo yoga. Mi sono avvicinato al mondo dell’Acroyoga all’incirca 7 anni fa in seguito ad un grave infortunio. Con L’Acroyoga è stato subito amore a prima vista; è una pratica divertente che ti permette di giocare e di conoscere tanta gente, ma allo stesso tempo profonda, perché ti consente di fare “un viaggio” dentro di te per conoscerti meglio. All’inizio ho avuto molte difficoltà, infatti, il soprannome che mi era era stato attribuito dai flyer con cui mi allenavo era”Medusa”, perché la mia presa non era molto stabile e avevano la sensazione che sarebbero potute cadere da un momento all’altro. Con il tempo ho imparato ad accettare i miei limiti, ma soprattutto a non avere fretta e lavorare continuamente sui fondamentali. La mia idea di pratica è divertente e rilassante ma allo stesso tempo precisa e sicura per il proprio corpo. Mi piacerebbe che L’Acroyoga fosse praticata da tutti, dai bambini fino ai 99 e +

Le mie certificazioni

  • Laurea quadriennale in scienze della formazione primaria presso l’università di Milano-Bicocca 
  • Master in “tecniche e linguaggi teatri nella scuola primaria” presso l’università di Milano-Bicocca 
  • Formazione triennale come Teatroterapeuta presso l’associazione “Politeama”
  • Primo livello di formazione di Biomeccanica Teatrale presso l’associazione “MicroTeatro”
  • 300h di formazione di insegnante di Yoga presso la scuola Samadhi di Firenze 
  • Insegnante di acroyoga Anukalana Inspired presso la scuola Samadhi di Firenze 
  • Formazione di secondo livello di acroyoga presso la scuola Samadhi di Firenze

La mia lezione

Acroyoga Anukalana

Lo yoga acrobatico è fondamentalmente un gioco, ma un gioco molto divertente durante il quale il nostro corpo scopre e sperimenta tutte le sue potenzialità. Questa disciplina unisce elementi di ginnastica acrobatica, il movimento naturale e il respiro consapevole dello yoga. L’aspetto più innovativo di questa attività è sicuramente la cooperazione, infatti tutto il lavoro viene effettuato con e per l’altra persona che si muove assieme a noi al fine di raggiungere le diverse posizioni e creare, con il tempo, delle vere e proprie evoluzioni.